Immobili Commerciali e Industriali

In questa sezione trattiamo tutti gli immobili commerciali e immobili industriali.

Della prima categoria fanno parte gli immobili commerciali. Cosa si intende per locale commerciale? Sono tutti quei locali che possono in via teorica ospitare un’attività commerciale o avere altre destinazioni d’uso.

Essi consentono di ospitare al loro interno attività commerciali di varia natura purché rispettino i requisiti igienico sanitari richiesti per quella specifica attività che si intende insediare.

In base alla loro destinazione d’uso questi manufatti sono suddivisi in diverse categorie catastali:

  • C/1 – Negozi e botteghe.
  • D/2 – Alberghi e pensioni (con fine di lucro).
  • D/3 – Teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili (con fine di lucro).
  • D/4 – Case di cura ed ospedali (con fine di lucro).
  • D/5 – Istituto di credito, cambio e assicurazione (con fine di lucro).
  • D/6 – Fabbricati e locali per esercizi sportivi (con fine di lucro).
  • D/8 – Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un’attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni.

Della seconda categoria fanno parte i capannoni, essi che hanno particolari caratteristiche strutturale per rispondere alle esigenze produttive delle aziende.

Semplicemente si posso descrivere come contenitori composti da travi e pilastri in cemento armato e tamponamenti prefabbricati per le pareti laterali, con strutture portanti per la copertura solitamente di grandi luci.

In base alla loro destinazione d’uso questi manufatti sono suddivisi in diverse categorie catastali:

  • C/2 – Magazzino.
  • C/3 – Laboratorio.
  • D/1 – Opifici.
  • D/7 – Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un’attività industriale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni.
  • D/10 – Fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole.